Telefonaci +41 91 649 68 88
  • EUR
  • CHF
  • USD
  • English
  • French
  • German
  • Italian

CALENDARIO DELL'AVVENTO 2020

1 bottiglia rimasta

2016 Chevalier Montrachet

Domaine Etienne Sauzet · Chevalier-Montrachet · Burgundy · Francia

95
ARVI’s Team of Sommeliers
Allen Meadows 95 points: Here the notably restrained nose weaves together notes of smoky mineral ...
Classificazione: AOC Grand Cru
1 disponibili
  • Prezzo 
    1 disponibili
    CHF  651.60
CHF  651.60
i Tutti i prezzi includono IVA

2016 · Chevalier Montrachet · Domaine Etienne Sauzet · Chevalier-Montrachet · Burgundy · Francia ·

Recensioni e punteggi

Punteggio Medio dei Critici
284
Allen Meadows 95 points: Here the notably restrained nose weaves together notes of smoky mineral reduction, white orchard fruit, lemon rind and floral aromas. There is a pronounced citrus character to the super-sleek and intensely mineral-inflected flavors that possess cuts-like-a-knife delineation on the focused, very dry and ever-so-mildly austere finish. Like the Bâtard, this gorgeous effort is a wine of finesse, class and grace.
ARVI’s Team of Sommeliers
The 2016 Chevalier-Montrachet Grand Cru was touched by the frost so that there are just two barrels instead of four. It turns the amp up on the Bâtard-Montrachet with even more expressive, mint-tinged citrus fruit complemented by scents of quince and passion fruit. There is just a slight hint of VA but nothing much. The palate is very well balanced with a ripe, saline entry, good weight in the mouth and a slightly rounded, dense finish that just misses the precision of either the 2014 or 2015, or even the detail of the Bâtard-Montrachet. Let's see how this evolves in bottle because at the moment the Bâtard-Montrachet is a couple of furlongs ahead (at least in barrel).
Despite a small miscommunication surrounding the timing of our appointment, winemaker Benoît Riffault hastily prepared the barrel samples of 2016. He always seems chipper, with a smile on his face, despite confronting the prospect of frost damage in 2016 that turned out more severe in 2017. “In 2016 there is no Bienvenue-Bâtard-Montrachet, Chassagne-Montrachet or Haut Côtes de Beaune or Puligny Folatières because of the frost,” Benoît lamented. “It was not an easy vintage. The first day of the big frost was crazy, and then the second two frosts affected the village crus. The second problem was mildew pressure during the spring and summer, which altogether means we are 40% down in quantity. We started picking on 20 September and harvested over six days. We did not have to do much sorting, but the difficulty was deciding the exact date to pick in each parcel. The wines are matured in 20% to 30% new oak.” I thought that this was a solid, quite consistent set of wines from Sauzet. Since most of their holdings lie in Puligny, they found some reprieve from the frost thanks to cloud cover the following morning, unlike their neighbors in Chassagne. With the exception of their Truffière and Champ Gain that both seemed to have a mouse on their faces, the premier crus were pleasingly consistent. Among the three grand crus, the Bâtard-Montrachet put in a strong performance and in fact, I found more tension and concentration here compared to either the Chevalier-Montrachet and Montrachet itself.
Robert Parker Wine Advocate
ARVI’s Team of Sommeliers
Robert Parker Wine Advocate
Sub-regione Sub-regione Chevalier-Montrachet
Classificazione Classificazione AOC Grand Cru
Domaine Etienne Sauzet

Domaine Etienne Sauzet

Etienne Sauzet creò la casa vinicola che porta il suo nome a metà del XX secolo. La tenuta era costituita da circa 12 ettari di vigneti ed era nota come una delle grandi proprietà vinicole di Puligny. Nel 1974, alla morte di Etienne, l’attività fu rilevata dal genero Gérard, che spinse ulteriormente la qualità della produzione e la reputazione del Domaine. Nel 1991 la tenuta fu suddivisa per motivi di eredità tra i tre nipoti di Etienne, uno dei quali, Jean-Marc Boillot, decise di staccare la propria parte per creare una propria Casa vinicola, lasciando alla tenuta originaria 8 ettari. Oggigiorno, producono una miriade di denominazioni con uve sia proprie che acquistate, tutte da Puligny o Chassagne. Le uve comprate arrivano da tre fonti: i vigneti originali Sauzet, i vigneti acquistati da Gérard e i vigneti acquistati più di recente dalla figlia Emilie con il marito, Benoît Riffault. La tenuta riesce a gestire tutti i vigneti come se fossero propri. Dal 2006, i vigneti sono lavorati in agricoltura biologica e dal 2010 si seguono le pratiche biodinamiche. L’aver conservato la gestione dei vigneti ha permesso alla tenuta di raggiungere livelli incredibili conservando la qualità dei vini. Anche il loro schietto Bourgogne Blanc può essere uno schianto. Oggi la gestione è affidata a Gérard, aiutato sia da Emilie, sia da Benoît. ...
Borgogna

Borgogna

Nessun'altra regione mondiale è considerata la "Mecca" vinicola come la Borgogna. A differenza dei Bordeaux o dei Côte du Rhône, che sono assemblaggi di varietà diverse, sia i rossi che i bianchi di Borgogna sono quasi sempre prodotti in purezza - con Pinot Nero per i rossi e Chardonnay e qualche volta Aligoté per i bianchi. La regione si trova a sud-ovest della Champagne ed è divisa in varie sotto-zone. Chablis è quella più a nord e produce alcuni tra i più grandi bianchi, sia da zone premier cru che grand cru. Tra le tante note aromatiche che possiede ci sono agrumi, pietra focaia e guscio d'ostrica. Più a sud si trova la Côte d’Or. È il cuore dei Borgogna, poiché qui si trovano la città di Baune e i vini e i borghi più prestigiosi: Gevrey Chambertin, Chambolle Musigny, Vosne Romanée, Puligny Montrachet e Chassagne Montrachet. Ancora più a sud, nella Côte Challonaise e nel Mâconnais, è possibile trovare alcuni dei vini di Borgogna con i migliori prezzi, comprese denominazioni come Mercurey e Givry per i rossi, e Montagny, Bouzeron Aligoté, St. Véran, Macon e Pouilly Fuissé per i bianchi. ...

Consegna

Ti aiutiamo a organizzare la consegna del tuo ordine all’indirizzo desiderato. Durante il processo di acquisto ti suggeriremo il metodo di spedizione più adatto a seconda dell’ampiezza del tuo ordine e delle tempistiche di consegna desiderate.

Ritiro in negozio

Puoi risparmiare sui costi di spedizione ritirando i tuoi vini direttamente presso il nostro negozio. Al momento, quest’alternativa è valida soltanto per il negozio presente presso la nostra sede centrale a Melano, Via Pedemonte di Sopra 1.

Conserva le tue bottiglie nella Cassaforte del Vino

ARVI offre un servizio di deposito professionale nella sua Cassaforte del Vino, una cantina che offre condizioni perfette per lo stoccaggio delle tue bottiglie. Per maggiori informazioni circa le condizioni del servizio e i relativi prezzi ti preghiamo di cliccare qui.

Calcola i costi di spedizione

Abbiamo preso in considerazione l'opzione di spedizione più a buon mercato.
Tel:

accedi o iscriviti per scrivere una recensione

Attualmente non ci sono recensioni per questo prodotto. Sii il primo a recensirlo!

2016 Chevalier Montrachet 75 cl
2016 Chevalier Montrachet
75 cl
75 cl bottiglia sciolta
1 disponibili
CHF  651.60 p/bott
CHF  651.60
IVA inclusa
75 cl bottiglia sciolta
1 disponibili
CHF  651.60 p/bott
CHF  651.60
IVA inclusa
Aggiungi bottiglia